1. Perché PaperWise considera così importante l’uso dei rifiuti agricoli?

Le risorse sono scarse. PaperWise crede che dovremmo trattare le materie prime in modo più intelligente. Perché dovremmo usare materie prime di primaria importanza per i prodotti quando ci sono abbastanza materie prime di secondaria importanza- residui – disponibili? La nostra ispirazione: “La natura non conosce sprechi”. I rifiuti vengono utilizzati per un nuovo scopo. In questo caso, come materia prima per carta sostenibile di alta qualità. PaperWise dà agli scarti agricoli una seconda vita. Foglie e steli avanzati dalla raccolta vengono trasformati in materia prima per carta e cartone di alta qualità.

2. Qual è il sogno di PaperWise?

PaperWise spera che tra qualche anno gli scolari, alla domanda: “Di cosa è fatta la carta?” rispondano spontaneamente: “Da scarti agricoli come foglie e steli”.

3. Come farà PaperWise a realizzare il suo sogno?

PaperWise si impegna a far sì che la quota di rifiuti agricoli come materia prima per carta e cartone sia la più alta possibile. Lo facciamo in collaborazione con i produttori, gli istituti di certificazione, i politici, le organizzazioni ambientali, i clienti e tutti coloro che vogliono contribuire a un mondo migliore e sostenibile.

4. Qual è la missione di PaperWise?

PaperWise vuole motivare le persone e le organizzazioni con lo scopo di avere una società sostenibile. Lo facciamo con carta ottenuta da scarti agricoli o residui agricoli. La nostra ispirazione: “La natura non conosce sprechi”. Insieme, possiamo aggiungere valore ai rifiuti agricoli trasformandoli in bellissima carta. La sostenibilità è incorporata nel nostro nome. PaperWise: saggio con i rifiuti.

5. Perché avete scelto il nome PaperWise?

PaperWise considera importante trattare l’uso della carta in modo attento e consapevole. Dove possibile, ci sforziamo di ridurne l’uso. PaperWise vuole anche ispirare tutti a trattare il materiale di scarto in modo più intelligente. La nostra ispirazione? “La natura non conosce rifiuti”. Insieme, possiamo aggiungere valore ai rifiuti agricoli trasformandoli in carta. La sostenibilità è incorporata nel nostro nome. PaperWise: Saggio con i rifiuti.

6. Cos’è il rifiuto agricolo o residuo agricolo?

I rifiuti agricoli o residui agricoli, contengono tutte le parti della pianta che vengono scartate durante la lavorazione di colture agricole come riso, grano e canna da zucchero e che non sono adatte all’alimentazione umana, come steli e foglie. Questo consiste in circa l’80% del raccolto. L’industria alimentare usa solo una piccola parte del raccolto agricolo. Spesso vengono usati solo i semi, i frutti, le radici e i succhi, che rappresentano circa il 20% della pianta. Poiché la maggior parte della pianta non ha valore per l’industria alimentare, la chiamiamo rifiuto agricolo o residuo agricolo. Tuttavia, per PaperWise, è tutto tranne che un rifiuto. Lo usiamo come materia prima per carta e cartone di alta qualità.

7. Quanti rifiuti agricoli sono disponibili in tutto il mondo ogni anno?

Le quattro colture agricole più coltivate al mondo sono il riso, il grano, il mais e la canna da zucchero. Queste colture hanno un peso totale di oltre 16.500 miliardi di chili all’anno. Circa l’80% di questo peso può essere considerato come rifiuto agricolo e diventa disponibile ogni anno.

8. Ci sono abbastanza rifiuti agricoli disponibili per la produzione di carta e cartone?

In Europa, tutte le persone e le aziende utilizzano circa 77,4 miliardi di chilogrammi di carta e cartone all’anno. Per trasportare questo volume sono necessari più di 5 milioni di camion. Per produrre questi 77,4 miliardi di chilogrammi di carta e cartone, noi abbiamo bisogno solo di circa l’1,8% dei rifiuti agricoli disponibili nel mondo.

9. LA CARTA PAPERWISE È PRODOTTA AL 100% CON SCARTI AGRICOLI?

I prodotti PaperWise sono sempre composti per almeno il 50% da scarti agricoli. Alcuni dei nostri prodotti in carta e cartone sono già realizzati al 100% con scarti agricoli. La quantità esatta di scarti agricoli varia a seconda del tipo di carta o cartone, perché PaperWise deve rispettare molti standard di qualità. Continueremo ad innovarci fino a quando tutti i nostri prodotti non saranno realizzati con il 100% di scarti agricoli. La carta e il cartone marrone naturale PaperWise sono composti al 100% da rifiuti agricoli (80% della raccolta). La carta bianca PaperWise è >85% di rifiuti agricoli, la percentuale rimanente è costituita da fibre di legno provenienti da foreste certificate su piccola scala. Gli alberi per questo scopo sono coltivati da piccoli agricoltori su terreni incolti nelle immediate vicinanze della fabbrica.

10. Perché gli alberi vengono usati come materia prima per la carta?

Questo è successo per abitudine – uno sviluppo storico. Gli alberi contengono cellulosa, la materia prima della carta. In Europa, questa materia prima è ampiamente disponibile.

11. Quanto tempo cresce un albero prima di ricavarne carta?

Questo dipende dal tipo di albero. La maggior parte dei tipi in Europa ha un periodo di crescita tra i 25 e i 40 anni. Per il pino e l’abete, ci vogliono tra i 70 e gli 80 anni. Per le betulle, il periodo è tra i 35 e i 40 anni. Per gli eucalipti, tra i 12 e i 15 anni. In confronto: i terreni agricoli producono almeno un raccolto annuale, rendendo irifiuti agricoli disponibili con maggiore costanza.

12. Perché i rifiuti agricoli sono migliori degli alberi come materia prima per la carta?

I rifiuti agricoli offrono molti vantaggi:

  1. Questi residui diventano disponibili ogni anno.
  2. Il materiale che altrimenti sarebbe stato trattato come rifiuto, ora otterrà il massimo valore: forma la materia prima per la carta che può essere riciclata fino a 7 volte.
  3. Usando gli scarti agricoli, meno alberi devono essere abbattuti e si contribuisce alla prevenzione della deforestazione.
  4. La trasformazione degli scarti agricoli in carta ha un minore impatto ambientale rispetto alla trasformazione delle fibre di legno usate come materia prima.
  5. Il profitto della materia prima in cellulosa del raccolto agricolo per ettaro è circa 1,5 volte superiore a quello di un ettaro di foresta.
  6. É necessario un unico appezzamento di terreno agricolo per due prodotti: il cibo e la materia prima per la carta.
  7. É necessaria un’unica pianta per la lavorazione di questi due prodotti: il cibo e la materia prima per la carta.

In breve: rispetto alla carta FSC di fibre di legno, PaperWise offre il 100% di qualità per circa il 50% dell’impatto ambientale. Per cinque scatole di carta da stampa o copia A4, si risparmia in media un albero. Per 400 scatole, si salva un ettaro di foresta.

13. La carta e il cartone PaperWise sono riciclabili?

PaperWise è carta e cartone di alta qualità, perfettamente riciclabile fino a sette volte. La carta e il cartone possono essere mescolati con altri tipi di carta.

14. Qual è la qualità di PaperWise?

La carta e il cartone PaperWise sono di ottima qualità e garantiscono una buona stampa sia a colori che in bianco e nero. La carta e il cartone pieghevole possono essere utilizzati in modo multifunzionale su tutte le stampanti, fax, fotocopiatrici, macchine da stampa ad alta velocità, punzonatrici e incollatrici. PaperWise può essere fornito con rivestimenti specifici per il cliente. PaperWise è disponibile come carta grafica, senza legno, bianca e come cartone pieghevole in colore naturale. PaperWise continua a migliorare le sue qualità e ad ampliare la sua selezione.

15. Cosa rende PaperWise unica?

PaperWise è unica perché la carta e il cartone sono prodotti a partire da rifiuti agricoli. Per la produzione, viene utilizzata energia verde al 100%. Unica è l’alta qualità della carta e del cartone in combinazione con il basso impatto ambientale. I residui agricoli sono un prodotto di scarto dell’industria alimentare: sono le foglie e gli steli che rimangono dopo che le parti commestibili delle piante sono state raccolte. PaperWise dà agli scarti di altre industrie uno scopo prezioso trasformandoli in carta di alta qualità. La trasformazione degli scarti agricoli in materia prima per la carta ha un impatto ambientale minore rispetto all’uso degli alberi. L’energia verde riduce le emissioni di CO2 e l’uso di combustibili fossili.

16. Dove posso acquistare PaperWise?

PaperWise è disponibile nel webshop o è possibile ordinarla tramite il vostro fornitore. Lavoriamo costantemente all’ampliamento della rete di distribuzione di PaperWise. Il vostro fornitore non ha ancora PaperWise nel suo assortimento? Oppure siete un grossista interessato a distribuire PaperWise? Contattateci per discutere le possibilità.

17. PaperWise è prodotto con energia verde. Che cosa significa?

PaperWise è fatta con energia verde ottenuta dalla digestione anaerobica in impianti a biomassa. Per poter fare ciò utilizziamo la parte dei residui agricoli che non può essere lavorata come materia prima per la carta, ma che è perfettamente adatta alla digestione anaerobica. Durante il processo, viene rilasciato gas metano, che la nostra centrale elettrica produce sotto forma di calore ed energia. Questo è soprattutto un esempio del valore che si può ricavare dai rifiuti per la produzione della nostra propria energia verde. Questo risparmia le emissioni di CO2 e riduce l’uso di combustibili fossili.

18. PaperWise è CO2 neutrale?

Sì, entro i cancelli della fabbrica, tutta l’energia per PaperWise è al 100% energia verde e, quindi, CO2 neutrale.

19. Qual è il vantaggio ambientale di PaperWise rispetto alla carta ricavata dagli alberi?

PaperWise è prodotta con rifiuti agricoli e con energia verde. Questo offre molti vantaggi:

  1. Gli scarti agricoli sono disponibili ogni anno.
  2. Il materiale che altrimenti verrebbe trattato come rifiuto (spesso bruciato), diventa ora prezioso: forma la materia prima per la carta.
  3. Usando i rifiuti agricoli, si devono abbattere meno alberi.
  4. Trasformare gli scarti agricoli in carta ha un impatto ambientale minore che ottenere la cellulosa dalle fibre di legno degli alberi.
  5. L’energia verde riduce l’esaurimento dei combustibili fossili e riduce le emissioni di CO2.
  6. Il profitto agricolo della cellulosa è 1,5 volte superiore per ettaro di coltura agricola rispetto a quello di un ettaro di foresta.
  7. É necessario un unico appezzamento di terreno agricolo per due prodotti: il cibo e la materia prima per la carta.
  8. Inoltre, una sola pianta è necessaria per quei due prodotti: il cibo e la materia prima per la carta.

In breve: rispetto alla carta FSC di fibre di legno vergini, PaperWise offre il 100% di qualità per circa il 50% dell’impatto ambientale. Per cinque scatole di carta da stampa o copia A4, si risparmia in media un albero. Per 400 scatole, si salva un ettaro di foresta.

20. Qual è il vantaggio ambientale di PaperWise rispetto alla carta riciclata?

PaperWise è prodotta con energia verde da rifiuti agricoli. Si tratta di una materia prima pulita che non ha bisogno di essere purificata prima, come la carta riciclata. Inoltre, i rifiuti agricoli rilasciano liquidi naturali adatti a generare energia verde. La ricerca ambientale dimostra che PaperWise ha un impatto ambientale inferiore del 29% rispetto alla carta riciclata. PaperWise è ben disposta verso la carta riciclata, in quanto anche questo è un buon esempio di riutilizzo del materiale di scarto. PaperWise è perfettamente adatta al riciclaggio.

21. Qual è il vantaggio ambientale di PaperWise rispetto alla carta ottenuta dal bambù o dal miscanto (erba elefantina)?

PaperWise è prodotta da residui agricoli, con energia verde. Questo residuo è ampiamente disponibile ogni anno. Il residuo che altrimenti viene preso come rifiuto, ora avrà un nuovo scopo. È una materia prima secondaria. D’altra parte, il bambù e il miscanto sono coltivati specialmente per essere trasformati in carta, il che li rende una materia prima primaria. Il bambù e il miscanto sono diventati popolari perché la stagione di crescita è più veloce di quella degli alberi, ma non più veloce di quella delle colture agricole.

22. Perché gli scarti agricoli non sono stati usati prima come materia prima per la carta?

Questo ha a che fare con la richiesta di carta, la crescita della popolazione mondiale e l’innovazione tecnica per poter produrre, al giorno d’oggi, carta e cartone di alta qualità dai rifiuti agricoli. Anche un centinaio di anni fa, la carta e il cartone erano fatti con rifiuti agricoli. Tuttavia, per motivi di ordine qualitativo, l’industria cartaria di allora passò alle fibre di legno vergini come materia prima. PaperWise rende possibile utilizzare nuovamente gli scarti agricoli come materia prima più logica per la carta e il cartone. Questo è ciò che noi chiamiamo ‘Wise With Waste’.

23. Quanta carta usiamo all’anno?

In Europa, usiamo circa 77,4 miliardi di chilogrammi di carta e cartone ogni anno (fonte: CEPI). Per trasportarli, sono necessari di più di 5 milioni di camion ogni anno.

24. Quanto costa PaperWise?

Il prezzo dipende dal volume dell’ordine. Il webshop fornisce un’immagine chiara del vantaggio che trarrete ordinando grandi quantitativi. I contratti a lungo termine per le aziende creano ulteriori vantaggi di acquisto. Contattateci per fissare un appuntamento.

25. PaperWise ha l’etichetta FSC o EU Eco?

PaperWise è prodotta con scarti agricoli e con il 100% di energia verde. Utilizzare i rifiuti agricoli come materia prima per la carta di qualità è logico, oltre che innovativo. È così innovativo che organizzazioni (ambientali) rinomate come FSC, EU Eco label e WWF ancora non riconoscono questa materia prima per carta e cartone come una possibilità nella loro politica. Pertanto, PaperWise non può ancora essere certificata con un’etichetta FSC o EU Eco. PaperWise fa da apripista ed è, e vuole essere, in consultazione con tutte le parti per assicurare che i rifiuti agricoli diventino il nuovo standard per la carta e il cartone (pieghevole) di qualità. Solo dopo questo, PaperWise potrà essere certificata con i marchi ambientali stabiliti.

26. Come è possibile che la carta PaperWise sia così meravigliosamente bianca?

La lignina, chiamata anche liquore nero, viene prelevata dai rifiuti agricoli. Dopodiché, la fibra viene sbiancata mediante la tecnica ECF (senza cloro elementare) e grazie a questo procedimento PaperWise assume un colore bianco molto bello. La luce del giorno fa scolorire la lignina in un marrone giallastro. È la sostanza legante che si trova negli alberi e nelle piante che, insieme alla cellulosa, dà robustezza al raccolto. L’industria cartaria si riferisce alla carta senza lignina come a carta senza legno. La lignina viene riutilizzata per generare energia verde.

27. Dove viene prodotta la PaperWise?

PaperWise viene prodotta in cartiere in Asia e in Sud America, dove vengono coltivate e lavorate molte colture agricole come riso, grano, iuta, canapa e canna da zucchero. Le fabbriche sono situate nella stessa zona in cui vengono coltivate le colture agricole, quindi si evitano inutili chilometri di trasporto. Le fabbriche sono di grande importanza per le comunità locali. Vengono fatti investimenti nell’istruzione, nelle infrastrutture e nell’assistenza sanitaria e il processo di produzione si concentra sulla sicurezza, su zero rifiuti e sulla conservazione dell’ecologia.

28. Come sono le condizioni di lavoro nelle fabbriche PaperWise?

Le condizioni di lavoro sono moderne e conformi agli standard europei per la Responsabilità Sociale delle Imprese (CSR). PaperWise lo verifica insieme a parti indipendenti. Le macchine per la carta sono costruite per lo più in Europa.  L’automazione e la meccanizzazione avanzata escludono il lavoro pesante o il lavoro minorile e i dipendenti sono liberi di iscriversi a un sindacato.

29. Qual è l’impatto ambientale del trasporto di PaperWise?

PaperWise viene prodotta in cartiere in Asia e in Sudamerica, dove vengono coltivate e lavorate molte colture agricole. Le fabbriche si trovano nella stessa zona in cui vengono coltivate le colture agricole, quindi si evitano inutili chilometri di trasporto. Il centro di distribuzione europeo di PaperWise si trova nei Paesi Bassi. Il trasporto avviene con navi container con etichetta energetica A o B. La ricerca ambientale dimostra che 1000 chilometri di trasporto marittimo hanno lo stesso impatto ambientale di 51 chilometri di trasporto su camion, quando si tratta di carta o cartone. PaperWise controlla attentamente l’impatto ambientale del trasporto e, ove possibile, cerca di ridurlo ulteriormente. Su richiesta, le emissioni di CO2 del nostro trasporto possono essere compensate.

30. PaperWise fa concorrenza ai prodotti alimentari?

PaperWise non fa concorrenza al cibo perché la carta e il cartone sono fatti con gli scarti del raccolto, non con le parti commestibili dello stesso. Come prima cosa, vengono prese le parti edibili della pianta e solo dopo la parte rimanente,  tra cui gli steli e le foglie che sono usati come materia prima per PaperWise.

31. In che modo PaperWise contribuisce alla prosperità e al benessere?

PaperWise viene prodotta in cartiere in Asia e in Sud America che sono di grande importanza per le comunità che vivono nei dintorni della fabbrica. Vengono fatti investimenti nell’istruzione, nelle infrastrutture e nell’assistenza sanitaria e il processo di produzione si concentra sulla sicurezza, sull’assenza di rifiuti e sulla conservazione dell’ecologia.

32. Perché PaperWise non è prodotta in Europa?

Le cartiere in Europa di solito usano alberi o carta straccia come materia prima. Gli alberi utilizzati sono fortunatamente per lo più provenienti da foreste responsabili, certificate FSC o PEFC. Gli alberi sono ampiamente disponibili in Europa. I grandi produttori di carta sono, in molti casi, anche proprietari di aziende forestali, il che rende economicamente difficile utilizzare una materia prima diversa dagli alberi. PaperWise è prodotta in cartiere in Asia e Sud America che sono completamente specializzate nella lavorazione di rifiuti agricoli come materia prima per ottenere carta e cartone di alta qualità. Le fabbriche sono situate nella stessa area in cui vengono coltivate le colture agricole, quindi si evitano inutili chilometri di trasporto. Le cartiere sono di grande importanza per le comunità locali intorno alla fabbrica. Vengono fatti investimenti nell’istruzione, nelle infrastrutture e nell’assistenza sanitaria e il processo di produzione si concentra sulla sicurezza, sull’assenza di rifiuti e sulla conservazione dell’ecologia.

33. In che modo PaperWise assicura il contributo alla Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI)?

Con Corporate Social Responsibility (CSR), PaperWise ha stabilito che l’organizzazione continuerà a mantenere il giusto equilibrio tra l’imprenditorialità responsabile a livello sociale e ambientale con l’obiettivo di mantenere la continuità dell’organizzazione. Linee guida come OECD, SA8000, dichiarazione ILO, ISO14001, OHSAS 18001, ISO 26000 sono alla base delle nostre scelte e della nostra strategia. La natura è la nostra fonte di ispirazione.

34. PaperWise è adatta all’archiviazione?

La carta PaperWise è certificata ISO 9706, lo standard internazionale di archiviazione per la carta permanente non deperibile e adatta all’archiviazione fino a 100 anni. Lo standard descrive i criteri di durata della carta senza legno nell’ambito della resistenza, del grado di acidità e delle sostanze di invecchiamento. Lo standard ISO 9706 è spesso richiesto dalle organizzazioni governative per quanto riguarda la legislazione sull’archiviazione.

35. Quanto è ecologico l’imballaggio?

PaperWise confeziona la sua carta e il suo cartone con cura per la protezione del prodotto e dell’ambiente. Concretamente, ciò significa che, ove possibile, PaperWise utilizza i propri tipi di carta come materiale da imballaggio. Il cartone ondulato, come materiale d’imballaggio, è fatto di carta riciclata. Noi rendiamo continuamente i nostri imballaggi più sottili. Alcuni imballaggi sono dotati di un rivestimento per mantenere i materiali PaperWise in ottime condizioni e per proteggerli dall’umidità. Gli imballaggi PaperWise sono riciclabili.

36. Paperwise è privo di organismi geneticamente modificati (OGM)?

PaperWise non ha nulla a che fare con gli organismi geneticamente modificati. I paesi da cui PaperWise si rifornisce di rifiuti agricoli non permettono la modifica genetica delle colture in questione.

37. Qual è la differenza tra la carta d’erba e la carta PaperWise?

La materia prima più importante nella fabbricazione della carta e del cartone è la cellulosa, perché conferisce robustezza alla carta. La carta e il cartone d’erba, oltre alla cellulosa, contengono una piccola percentuale di fibre di erba (in media tra il 5% e il 30%). L’erba usata è quella in eccesso che altrimenti verrebbe bruciata. L’erba non è composta da cellulosa e non contribuisce alla robustezza della carta e del cartone. PaperWise, come la carta normale, è fatta di cellulosa che la rende un prodotto robusto e di alta qualità. Tuttavia, la cellulosa in PaperWise proviene dai rifiuti agricoli invece che dagli alberi! Dopo aver raccolto le colture destinate al consumo come il riso, il grano, l’orzo, la canapa, la canna da zucchero e altro, gli agricoltori dei paesi in via di sviluppo rimangono con l’80% delle piante inutilizzate come steli e foglie (rifiuti agricoli). Una parte di questi rifiuti agricoli viene arata nel terreno, ma la maggior parte è inutile per i contadini e viene bruciata all’aria aperta. Usando PaperWise, contribuisci a ridurre l’inquinamento ambientale e lo spreco di risorse preziose.

Leggi la storia completa sulla carta da erba nel nostro blog.

38. La tua domanda non ha avuto risposta?

Se la tua domanda non ha avuto risposta, clicca qui per porre la tua domanda.

0
×